Autocarro storico senza ASI

Fino a poco tempo fa, affinchè un mezzo potesse essere assicurato come storico era indispensabile che fosse iscritto all’ASI, Automotoclub Storico Italiano, oppure ad altri enti analoghi operanti a livello locale.

Oggi, invece, in commercio vi sono anche dei pacchetti assicurativi che consentono ai consumatori di assicurare il proprio veicolo come mezzo storico anche in assenza di iscrizione all’ASI.

Per quanto riguarda l’assicurazione di un autocarro come mezzo storico, tuttavia, ci sono delle precisazioni che è utile fare per tutelare il consumatore: al contrario di altri veicoli, l’autocarro assicurato come mezzo storico non può essere più adoperato.

Affinchè un autocarro possa essere assicurato come veicolo storico, infatti, deve avere oltre 20 anni e soprattutto deve essere azzerato nella sua portata; anche il numero dei posti deve essere ridotto a quello del conducente. Queste modifiche strutturali hanno come obiettivo, appunto, quello di rendere inutilizzabile il mezzo, il quale dunque può essere semplicemente conservato come veicolo di valore storico se si opta per questo genere di polizza.

L’unico vantaggio economico per chi adopera un autocarro di oltre 30 anni è rappresentato dal bollo, il quale non è più dovuto come tassa di proprietà.

CALCOLA IL TUO UN PREVENTIVO ONLINE >